La storia della carta moneta

Fino al tardo Medioevo, in Europa si trattava e si pagava con le monete. Tuttavia, l’intensa espansione del commercio mondiale verso la fine del XIV secolo ha spinto verso un mezzo di pagamento più pratico ed economico.

Nella lontana Cina, la carta moneta “Jiaozi” era stata inventata e accettata come alternativa alle monete già nell’XI secolo.Le banconote appena stampate potevano essere cambiate in qualsiasi momento con altri oggetti di valore, solitamente monete, così i commercianti non dovevano più portare con sé i pesanti “spiccioli” per fare affari.

L’invenzione della carta moneta è scaturita in seguito a quella della carta secoli prima. Marco Polo è stato probabilmente uno dei primi europei a entrare in contatto con le nuove banconote, durante i suoi viaggi in Cina. Nel Vecchio Continente, tuttavia, sono entrate in circolazione solo molto tempo dopo. La prima banconota ufficiale fu emessa nel 1661 a Stoccolma. Da lì in poi, sempre più Paesi svilupparono i propri “bigliettoni”, che ebbero un’ascesa trionfale.

Indietro

Sapere finanziario è un portale online delle Casse Raffeisen dell'Alto Adige con informazioni su temi bancari e finanziari. L'obiettivo del portale è di mettere a disposizione dei giovani altoatesini informazioni semplici e affidabili.